ATI BRACCO

Articoli Tecnici Industriali

P.T.F.E. POLITETRAFLUOROETILENE

CARATTERISTICHE

Il Politetrafluoroetilene (P.T.F.E.), commercialmente noto con i nomi di TEFLON® ALGOFLON® HOSTAFLON® FLUON®, è un polimero del tetrafluoroetilene che possiede un isieme di caratteristiche fisico-chimiche, finora non riscontrate in nesun altro materiale plastico. Tra tali caratteristiche, le principali sono:

  • Estrema inerzia chimica;
  • Nessuna igroscopicità e massima resistenza ai solventi;
  • Ottima resistenza all'invecchiamento;
  • Ottime caratteristiche dielettriche;
  • Caratteristiche autolubrificanti e minimo coefficente d'attrito;
PROPRIETÀ CHIMICHE

Il P.T.F.E. è inerte nei confronti di praticamente tutti i reagenti chimici noti.

 

PROPRIETÀ TERMICHE

Il P.T.F.E. ha un basso coefficiente di trasmissione termica, quindi può essere considerato un isolante termico. Non è infiammabile ed è stabile per tempi indeterminatamente lunghi fino a 260°C.

 

PROPRIETÀ ELETTRICHE

Il P.T.F.E. possiede ottime qualità dielettriche in un ampio campo di temperature e di frequenze. Essendo l'assorbimento d'acqua praticamente nullo, le caratteristiche si mantengono invariate anche dopo prolungata esposizione agli agenti atmosferici.
La rigidità dielettrica non è praticamente influenzata dalla temperatura di esercizio.

 

PROPRIETÀ TERMICHE

Altre caratteristiche peculiari del P.T.F.E. sono l'antiadesività ed il basso coefficiente d'attrito, in particolare con carichi abbastnza elevati.

 

P.T.F.E. CARICATO

Le proprietà del P.T.F.E. descritte rendono questo materiale indispensabile nella risoluzione di tutta una serie di problemi altrimenti altamente complessi se non addirittura irresolubili. Esistono tuttavia applicazioni specifiche per le quali alcune delle proprietà del prodotto devono essere migliorate.In questi casi si fa ricorso ai tipi di P.T.F.E. cosidetti "CARICATI" in cui le caratteristiche sopra citate vengono modificate per mezzo dell'introduzione nel polimero di opportune polveri additivanti, tra le quali:

  • Fibre di vetro;
  • Carbone;
  • Grafite;
  • Bisolfuro di molibdeno;
  • Bronzo;
  • Polvere di ceramica;

In alcuni casi vengono utilizzate anche miscele di due o più delle cariche sopra elencate.
Il tipo e la qualità delle suddette cariche possono:

  • Aumentare la resistenza alla compressione;
  • Aumentare la resistenza all'usura;
  • Ridurre il coefficiente di dilatazione termica;
  • Variare la resistività di volume e la resistenza superficiale;
  • Aumentare la durezza;
SIGLE DEI P.T.F.E. CARICATI
  • FV 8515
  • 85% P.T.F.E. + 15% VETRO
  • 75% P.T.F.E. + 25% VETRO
  • FBR 4060
  • 40% P.T.F.E. + 60% BRONZO
  • 75% P.T.F.E. + 20% VETRO + 5% GRAFITE
  • FVM 80155
  • 80% P.T.F.E. + 15% VETRO + 5% MOS2
  • 75% P.T.F.E. + 35% CARBOGRAFITE

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca qui Cookie Policy.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.